traduttore

lunedì 29 giugno 2009

NOTTURNO


NOTTURNO


La lacrima e la stella

si toccarono, e subito

divennero una sola lacrima,

divennero una stella sola.


Rimasi cieco, rimase

cieco d'amore il cielo.

Il mondo fu - nient'altro -

luce di lacrima, pena di stella.


Ramon Jimènez

3 commenti:

  1. Molto romantica, molto bella!

    RispondiElimina
  2. è un pò che non leggo più poesie ...
    troppa malinconia ...
    un abbraccio mary

    RispondiElimina
  3. romanticissima..... la foto è freschissima, un ventata di fresco in questa giornata riarsa

    RispondiElimina